Le marche a piedi con Fabrizio Teodori

pubblicato in: Evento | 0
Share

Una serata straordinaria ieri 28 febbraio alla sede del GMJ, che ci ha fatto conoscere una altrettanto straordinaria persona.

Fabrizio Teodori, trentenne guida escursionistica ambientale, ci ha raccontato il suo bellissimo viaggio: un cammino di 230 km, realizzato in tre settimane a cavallo di ottobre e novembre 2016, lungo l’appennino e il preappennino marchigiano, dal Monte Carpegna fino ad Ascoli Piceno, cercando ospitalità in chiese e monasteri per la notte.

La guida ambientale Fabrizio Teodori nella sede del GMJ

La testimonianza del suo viaggio è stata arricchita dalla visione delle sue foto, commentate con ancora vivo entusiasmo da Fabrizio, che ci hanno mostrato delle Marche meravigliose, dal punto di vista paesaggistico e naturalistico.

Durante il suo viaggio, fatto di silenzi e di incontri, Fabrizio ha dovuto a volte dormire nella sua tenda superleggera, quando la diffidenza o la sfortuna non gli permetteva di trovare un ricovero al coperto, ma per fortuna ha trovato lungo il suo cammino molte persone disponibili ad aiutarlo.

Il viaggio di Fabrizio è stato anche segnato dal terremoto di ottobre, che lo ha costretto a cambiare itinerario, da una parte per non rischiare di trovarsi in gole pericolose, dall’altra per non essere di intralcio a chi in quel momento poteva aver bisogno di aiuto.

Questa interessante serata ci ha fatto capire quanto abbiamo nelle Marche, e quanto stiamo perdendo, a causa dello spopolamento della montagna e dei suoi bellissimi paesini arroccati sui monti.

La sala gremita della sede del Gruppo Micologico

Fabrizio, con il suo viaggio, ha voluto toccare con mano la realtà e, grazie al suo lavoro di guida ambientale, potrà portare nuova linfa in questi posti, attraverso l’attività del tour operator per cui lavora, l’agenzia Viaggi e Miraggi, che organizza vacanze trekking.

La serata si è poi conclusa con degustazione di frappe e delle famose intorchiate di Marcella.